Handmade: l’uncinetto smette di essere il nuovo yoga e diventa un lavoro?

Cosa diventa l’uncinetto quando smette di essere il nuovo yoga?

Per molti è diventato un nuovo lavoro a volte fonte di mille incertezze, altre volte un vero e proprio rompicapo ed una battaglia fatta a suon di like e follower ed altre ancora fonte di una grande soddisfazione!

Si inizia semplicemente dicendo: “Ah! Vedi… che ci vuole! Se lo fa lei/lui posso farlo anch’io!”

“Apro una pagina Facebook, posto alcune delle mie creazioni e… vendo!”

Per poi scoprire che non è tutto oro ciò che luccica, che ogni lavoro nasconde la conoscenza di competenze e che nel mondo dell’e-commerce sono veramente tante!

Vuoi conoscerle? 

Manager e-commerce: è il responsabile del negozio. Ha il compito definire quali prodotti realizzare e vendere, di cogliere le tendenze del mercato, stabilire i tempi delle promozioni ect.

Team di comunicazione Social: Solitamente è composto da varie figure quali

  • Responsabile del Social Media Marketing: è colui che seleziona i contenuti e le modalità di comunicazione sui social. Ha il compito di renderli accattivanti e di impatto
  • Incaricato  SEO: lavora per il posizionamento sui motori di ricerca
  • Addetto al Mail Marketing: si occupa di tutte le campagne pubblicitarie legate alle newsletter
  • Responsabile del Marketing Automation: studia i comportamenti della clientela e delle strategia da attuare che determinano un acquisto automatico ed emozionale

Ufficio Customer Care: si prende cura del cliente, di mantenere dei rapporti gentili e corretti, nonchè gestire resi e reclami

Responsabile dell’aggiornamento del catalogo: si occupa di aggiornare i prodotti, definire i prezzi di vendita, contattare i fornitori

https://www.etsy.com/it/shop/AllegrettaHandmade?ref=hdr_shop_menu

E nel Mondo Handmade?

Noi siamo altro!

Tanto per iniziare rivestiamo tutti questi ruoli contemporaneamente!

Siamo al tempo stesso innanzi tutto

Manager del nostro Brand e Responsabili del Customer Care.

Si! Ci piace così!

Ci piace conoscere la persona che acquista da noi, per coccolarla e capirla

ed infine creare per lei/lui un prodotto unico e su misura.

E’ questo che rende speciale il nostro lavoro ed il rapporto con il cliente!

Continuiamo a covare il desiderio di una cultura più concentrata sul prendersi cura e di un commercio che ricalchi Valori e modalità etiche.   E’ stato così che forse un po’ ingenuamente siamo partite dalla nostra pagina Facebook  ed  abbiamo iniziato a percorrere  una strada un po’ ardua, anche perchè poco conosciuta. In fondo molte di noi hanno scelto questo lavoro animate più dalla speranza che non da solide certezze.

Oggi però assistiamo ad un altro fenomeno. Ci stiamo  rendendo conto che quello che cosideravamo improbabile se attuato con costanza e progettualità può diventare una professione a tutti gli effetti!

Essere oggi a portata di un click, emoziona!

Emoziona ricevere una mail da un cliente americano, spedire una tua creazione  in Canada,

oppure sapere che una tua creazione acquistata in Spagna

è destinata all’amica che il cliente raggiungerà in Australia!

Già perchè che ci piaccia o no, l’handmade ha mosso i suoi primi passi ed oggi  inizia a diffondersi sempre più!

Non solo il cliente  sta comprendendo il valore dell’unicità ma inizia a godere della possibilità di scegliere ciò che realmente piace senza necessarimente seguire i dettami della moda. Inizia ad apprezzare la possibilità di progettare con l’artigiano e di scegliere  in un mercato molto più ampio, tanto ampio che può coinvolgere il mondo. Basta guardare  il Marketplace Etsy  per rendersi conto di quanti artigiani siano sparsi per il mondo e di quanto vasta sia la possibilità di scelta.

Ed eccoci qui! Abbiamo accettato la sfida!

Abbiamo accettato di prenderci Cura di noi e degli altri!

Per correttezza possiamo affermare che viviamo ancora una fase di apprendistato.

Questo certo non riguarda la tecnica che destreggiamo in modo ineccepibile  ma il mondo del web nel quale ci muoviamo e che per molte di noi è tutto da scoprire.

knit-869221_1280

Ci siamo accorte che non è solo necessario sapere Fare bene ciò che si fa

ma è anche necessario ricoprire il ruolo di tutte le altre figure professionali che citavo prima.

Stiamo imparando come  comunicare sui social, il messaggio che vogliamo trasmettere,

cosa è la SEO, dove e come di applica, decidere se avvalersi o meno di una newsletter, ect.

Fra tutte però la figura professionale che meno ci attira in questo persorso è quella del Responsabile del Marketing Automation. Come mentalità siamo lontani dal voler studiare le emozioni del cliente per indurli ad un acquisto.

Noi semplicemente pensiamo che un  prodotto fatto a mano

E’ fonte di Emozione perchè fatto con Amore!

Per cui cara amica crafter o artigiana, se pensavi che sarebbe stato semplice ed oggi vivi una fase di frustrazione

 

Respira

  1. Prenditi delle pause nella giornata e concentrati sull’inspirare ed espirare sentendo la tua pancia gonfiarsi e sgonfiarsi.
  2. Lascia liberi alcuni momenti della giornata per fare altro. Aiuterà il tuo spirito creativo, ti consentirà di rivedere da altra prospettiva il tuo progetto, ti aiuterà nell’individuare altre strategie.
  3. Evita che per il periodo di start-up  tutto il tuo mondo si concentri  solo sul progetto e-commerce. Il rischio è di assumere una modalità  White-Chestunt. Ricorda che affinchè un progetto si realizzi è necessario concedere il giusto periodo di evoluzione.

Non demordere!

Definisci gli obiettivi, il programma e l’organizzazione del tuo lavoro

  • Definisci obiettivi semplici e raggiungibili
  • Programma le azioni per raggiungerli
  • Definisci i tuoi  indici di valutazione ed un periodo di osservazione
  • Valuta i risultati

Giorno dopo giorno ti accorgerai che la sfida che avevi accolto è diventata realtà!

 

 

Correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *